Povežite se s nama


Portal Fiuman.hr zahvaljujući novoj suradnici jednom tjedno objavljivat će kolumne na fiumanskom jeziku pod nazivom “El mondo secondo mi”.

Per la rubrica de ogi volevo scriver sule fasi de ogni studente universitario ma me ga ciapà ansia solo a pensarghe e go cambià subito idea. Chi me conosse sa che mi son la persona più ansiosa sul pianeta tera. Xe incredibile cossa passa per la giovane mente de una persona mentre la studia, ogni tanto me digo: Stéphanie ti ti son mata! E co lo digo me ricordo che i omini pensa che noi babe semo tute mate. Da qualche parte go leto che le done xe mate perché i masci xe stupidi. Sarà vero? Bo! Ma fa rider sicuro…. Almeno da mi.

Non so se noi done semo tropo complicade, o xe lori che i xe tropo semplici. Non so gnanca se semplice in certi casi vol dir stupido, forsi da certi si… Una volta un amico me ga deto che noi done disemo A, volemo B, pensemo C ma in verità suponemo D. Xe difizile capirne e fino desso non xe mai stado fato un manual degno de nota. Non so se xe cussì dura tentar de capirne, ma posso dir che ogi son andada comprarme un paio de scarpe, le go visto ieri in vitrina nere, col taco altissimo, me son inamorada subito. Risultato: son uscida dela botega con un paio de scarpe rosa cipria… Non ero de bon umor perché non ero sicura dela scelta che gavevo apena fato. Dopo qualche metro con la facia de una che ghe xe morto el can me go da do sberle e me go deto: brava *ona, xe questo i problemi principali del mondo! Me go da una calmada e son andada a casa per fotografar le scarpe per meterle sul popolare Facebook.

Una volta messe on line xe piombadi un poco de ‘me piase’ e qualche fedele comento dela mia amica Iva, che se xe una roba che la conosse xe le scarpe. Dopo gaver otenudo le rassicurazioni che la mia mente lunatica  cussì disperatamente voleva me son sentida mejo. Tanto per rider un poco me go messo scoltar la canzon “La follia della donna” dela band italiana “Elio e le storie tese”.

“La follia della donna / Quel bisogno di scarpe che non vuole sentire ragioni / Cosa sono i milioni, quando in cambio ti danno le scarpe.”

Ascolto sti versi, rido e me digo: perché bisogna volerne capir? Le done xe fate per esser amade, non capide! Cussì diseva Oscar Wilde, oviamente non in fiuman ma in british. In molti ga scrito sule done, molti ne ga dedicado opere, poesie, dipinti, anca i gol! Semo mate e insempiemo el omo, ma disemo la verità, senza de noi che mondo saria? E no, non me ga afato ispirà la famosa crema con le nosele. Ogni tanto parlemo in modo strano e xe dura capir el senso. Gnanca un interpete e la pantomima pol spiegar certi casi oscuri dela mente feminile.

So solo un paio de robe su noi done e son ben lieta de condividerlo col publico maschile. Pena e bloc notes in man siori, ecove la lista dele “tipiche” frasi feminili tradote per voi comuni mortali:

1)Fa come ti vol!
La tipica frase deta da vostra mare/molie/fidanzata/amica… Co la sentì, me racomando, in voi deve sonar l’alarme e dové abortir tute le missioni che gavevi in mente fino in quel momento. Se non lo facé, xe inevitabile, prepareve per la terza guera mondiale in version domestica.

2) Me preparo e andemo fora!
Quel ‘me preparo’ vol dir: stuco e pitura mentre la cusina el pranzo per domani. Intanto, secondo la teoria dela relatività de Einstein (forsi), el tempo el comincia a dilatarse e voi se la sul divano che osservé el rotolo de paja dei film western che se rodola per tera in saloto.

3) Rivo tra 5 minuti!
Vedi esempio numero 3.

4) Non go cossa vestir!
Voi non podé capir, el armardio pol anca s’ciopar de roba, ma se noi non trovemo cossa de vestir, noi non gavemo cossa vestir. Inutile argomentar. Rassegneve. Causa persa. Amen.

5) Sì, me ocore ancora un paio de scarpe!
Mai, digo, mai domandarghe da una dona se ghe ocore ancora un paio de scarpe. MAI! La risposta sarà sempre la solita e voi gaveré perso in partenza.

6) (Ecove l’ultima ma non meno importante, la più paurosa frase del lessico feminile) Secondo ti, son grassa?
Qua, mii cari omini, non esiste una risposta giusta. Qualsiasi roba diré sarà sbaliado. Quando sentiré questa frase ve suggerisso de andar fora e de tornar quando la via sarà più sicura… con una scatola de ciocolatini oviamente.

Bon, go scrito solo 6 frasi tipiche perché non me vien più altre in mente, per el resto se dové arangiar de soli; porté pazienza omini, el velo de mistero fa anca ben. Semo bionde, more, rosse, alte, basse, magre, grasse e questi stereotipi sopra elencadi non intende ofender nissun, semo tute diverse e bele a nostro modo. I luoghi comuni e i pregiudizi i esiste e esisterà per ancora molto tempo a quanto par, e finché se pol rider su ste picolezze xe bon. Per le cause grandi la dona durante i secoli la ga combatudo per arivar dove la xe adesso, e nei vari cantoni del mondo la sta ancora combatendo. Tegno a dir che podemo sempre far mejo! Per miliorar la situazion feminile gavemo anca bisonio del aiuto e dela solidarietà maschile. Podemo rider insieme e ricordarse che se noi semo ciapade alora lori xe macisti e non i fa mai niente in casa. Done, savemo che non xe sempre cussì ma qualche volta anca noi ne scampa de ste frasi scontade…

Caro popolo del web, desso che gavé perso sti diese minuti per leger ste do righe, ve auguro de passar un bon weekend in vista del primo magio, ve saluto e ve ricordo de meter fiori e bomboni in te i vostri canoni!

Marketing