Povežite se s nama





Portal Fiuman.hr zahvaljujući novoj suradnici jednom tjedno objavljivat će kolumne na fiumanskom jeziku pod nazivom “El mondo secondo mi”.

Son in leto, scrivo sul portatile e in te le orece me sona musica eletronica che da molti ghe ricorda el rumor dele padele che casca par tera. Pratico el famoso ‘multiasking’, overo el stile libero in tute le atività possibili in stesso momento, roba de solito poco conossuda ai omini e molto più comune in te l’universo feminile. Non intendo screditar nissun ma se sa che de solito i omini ama far una roba sola ala volta. E cussì mentre un omo prepara un brasato de carne spaziale (ma quanto ve piase lodarve che se i migliori chef al mondo) , i piati se acumula in scafo andando a formar la nova tore de Babele. E ja, a costo de sonar come i giornai per le teenager ogi con questo articolo me dedicherò a voi cari omini. La volta scorsa ghe ga tocà ale done, ogi xe giunto el vostro momento. Quid pro quo, signori! La rivincita dele done diré e invece no, solo puri fati (alegorici) e qualche riga per farse una ridada.

Quando ero picia go scoperto in modo abastanza traumatico come nasseva i fioi. Non andavo ancora a scola e ero già arivada a una conclusion, dovevo nasser omo! Dopo però me go ricordà che i omini faceva el servizio militar e in certi casi i andava in guera. Quei ani era cussì, se colezionava figurine de soldatini e mi gavevo una Barbie incinta con la panza de plastica che co ti ghe la cavavi un bebé ghe saltava fora. Nel’imaginario de una picia era facile pensar che i omini faceva la guera, mentre le done era destinade a partorir. Questo pol sembrar pensieri de qualchedun dei primi del secolo scorso e invece era solo cossa sucedeva in te la testa de una bambina. Ogi per fortuna, i mii pensieri infantili non xe una regola de seguir ala letera, visto che el servizio militar xe stado abolido, almeno nel nostro emisfero, e le guere nei nostri teritori le xe finide e una dona ga el dirito de sceglier se la vol gaver fioi (qualche volta anca questo xe discutibile). Purtropo però certi loghi comuni xe inculcadi tropo profondamente in te le nostre menti e in te la nostra società.

I omini fa la guera, i omini more per la propria patria, ma co ghe ciapa el rafredor i omini semplicemente i ciama el prete, el notaio e i fa testamento. In certi casi se ga bisogno anca de l’intervento de un esorcista. Diré che son dura ma co el vostro sistema imunitario cede diventé mamoni livel PRO. Me domando come riuscì a passar da fusti forti e muscolosi stile Thor a pici chiuaua con el morbo dela peste. Go un colega che ogni volta che el se prende l’influenza (o la gripa come ne piase ciamarla qua) o ‘la morte’ (coma la ciama lui), el mete un status su Facebook e el anuncia el proprio malesser. L’ultima volta el ga simpaticamente scrito che el saria risuscitado dopo tre giorni… e era anca vero. Passada la peste el era pronto dinovo a basarse i bicipiti.

Questo mio stesso colega, go notà, el gaveva varie fasi de silenzi strani. Ah no, quel xe comune a voi tuti. Quel silenzio, el pegio del pegio! I dixe che le bambine in media le inizia a parlar prima dei masceti e che le usa anca molte più parole al giorno. Insoma el omo già de l’inizio el decide de non voler parlar perché el ne ga piene le scatole dele done che le masina. Durante i vostri strani e lunghi silenzi noi se domandemo se amé un’altra, se semo brute, cossa sucede in te le vostre zuche… De solito rivemo a conclusioni drastiche e voi inveze pensé solo a cossa magnar davanti la porta spalancada del frigo o se solo tristi perché la vostra squadra del cor ga perso. Si, le done pensa tropo e voi pensé de meno. Scuseme ma dovevo farla sta batutina. Anzi, xe proprio un complimento in te i vostri confronti, provo invidia per voi. El vostro far direto xe quel che me serve!

Co non se in te le vostre strane fasi de silenzio gavé el continuo bisonio de esser rassicuradi con frasi del tipo: ‘Si, ti son el più bel! Ti son el più forte! Ciapa aprime sto vaseto!’ Lasseme dir che questo aspeto primordiale del omo alfa ve esalta come pochi. Non so cossa xe che ve ‘gasa’ tanto ma noi ve lassemo far (cussì almeno non ve gavemo tra le scatole per un poco de tempo). I lavoreti per casa xe el vostro dominio e se podé riparar robe, magari anca senza maieta (per far risaltar fora el mito del omo sexy tutofare), lo facé spesso e volentieri. Poi magari certi de voi sarà altamente negadi per sto tipo de ‘hobby’ ma el vero omo che xe in voi non se tirerà mai indrio.

La legenda del omo che sa far tuto per casa la va a braceto con la storia del omo che vol tute le done per se stesso (anca se non so se questo saria un mito o no, hmmm…. ). Come dise mia nona, l’omo xe caciator. Podé gaver una dona che ameré roba de diventar mati, ma el ocio ve cascherà sempre su altri esemplari del gentil sesso. Più volte me xe capitado de veder scene poco eleganti e a volte anca pietose dove certi omini caminava per strada con le proprie adorate metà e inveze de caminar drito i se girava de 180 gradi per amirar sinuose curve (no, non parlo dela curva Nord o Sud). El risultato era quasi sempre stesso. Le done se rabiava, le ghe dava una sberla o li zucava come asini testardi. Più omini me ga deto senza nissuna vergonia che i volessi gaver un harem, esser l’unico omo in te i nostri oci. Ma qua ve devo riportar in te la realtà e ricordarve che le done parla molto e che se rivé apena a ascoltarne una, forse xe mejo che non tenté la sorte perché la podessi rigirarse contro de voi.

Le done non xe sante, non ste pensar che vojo solo parlar mal de voi; Ricordeve che co ero picia volevo esser una de voi! Clemenza, prego! Come go ripetù più volte in te la rubrica dela setimana scorsa, i loghi comuni xe presenti dapertuto. L’humor xe sostanza dela vita, el miel in una giornata scura, el ragio de sol in una giornata piovosa tipica de Fiume (e poi i dise London time…. ), le cache de un colombo sula spala, che i dise che porti fortuna (no, quel xe pura sfiga). Con questo paragrafo finisso la rubrica de ogi e ve invito a pensar a come semo tuti ridicoli nel bon senso dela parola e che se sente spesso le muze far barufa, ma stranamente xe sempre novi gatini in giro. Pace e amore fiumani e ala prossima!

 

Marketing